#Instagram ed accessibilità: facciamo un po' di chiarezza?

In questi ultimi giorni la questione Instagram sta lentamente, ma inesorabilmente, catalizzando l'attenzione dei nostri lettori e non solo e questo perchè in giro per la rete testate anche di profilo molto alto come:

hanno sparato molto alto creando tantissime aspettative che poi restano disilluse quando ci si mettono le mani sopra. Crediamo sia il caso di fare un pochino di chiarezza per restare con i piedi per terra e, soprattutto, per far notare una volta di più che troppe volte vengono sparati articoli sensazionalistici senza la giusta cognizione di causa in merito al discorso accessibilità.

Riconoscimento immagini

Gli articoli di cui si è accennato sopra hanno sbandierato l'integrazione degli algoritmi di intelligenza artificiale su Instagram come la panacea di tutti i mali per i disabili visivi che volessero utilizzare l'app e, badate bene, hanno anche diffuso informazioni a dir poco superficiali sostenendo che la questione sarebbe stata gestita da Siri e noi sappiamo bene che l'assistente vocale è una cosa mentre lo screenreader un'altra... detto questo, la tanto sbandierata meraviglia delle meraviglie non è che lo stesso algoritmo che usa Facebook per una descrizione sommaria delle immagini: "l'immagine contiene cielo, occhiali, uomo con barba..." Ora, va da sè che una cosa del genere non la si può definire risolutiva di tutti i problemi di accessibilità o no? Altro dettaglio, nell'atto di caricamento di un'immagine oltre alla didascalia, si può introdurre il testo alternativo, ma questo può aiutare quando il tutto viene correttamente descritto/compilato e quindi stiamo parlando di qualcosa di avulso da ciò che i vari articolisti hanno scritto in rete.

Interfaccia ancora farragginoso con Voiceover

Ad aggiungere ulteriore motivo di riflessione si aggiunge un'interfaccia dell'app per iOS con ancora tanti, ma proprio tanti problemini legati a:

  • etichettatura di pulsanti non corretta o non effettuata
  • interfaccia un po' in inglese ed un po in italiano (problema di scarsa rilevanza)
  • instabilità delle varie schermate con voiceover

e finchè gli sviluppatori non capiranno che tutto questo non fa che rendere la vita difficile ai fruitori di screenreader non si andrà molto lontano, nonostante l'enfasi di certi articoli.

Eppur si muove

Dopo questo fuoco di fila di critiche facciamo anche un ragionamento più ampio e legato a come si sono evolute le cose: Fino a qualche tempo fa era praticamente impossibile utilizzare l'app di instagram mentre oggi, un po' grazie al fatto che il social si può anche consultare da browser su computer, un po' perchè qualchecosina gli sviluppatori hanno fatto, la situazione si è mossa verso un discorso più profondo di accessibilità facendo ben sperare per il prossimo futuro. A chiosa di questo pezzo credo sia importante sottolineare ancora una volta come, quando si parla di accessibilità, si dovrebbe sempre prima chiedere un feedback ai diretti interessati e, soprattutto quando si tratta di testate specializzate, un pochino di cautela andrebbe presa in esame.

Tags: