per Italo Treno e non solo i ciechhi non contano nulla

Indubbiamente un titolo un po' esagerato, me ne rendo conto, tuttavia è difficile non provare una rabbia abbastanza elevata nel rendersi conto che a distanza di sei mesi dalla nostra presa di posizione, non c'è stata alcuna reazione, né di appoggio, né di chiarimento, da parte di Italo.

Se da un lato con piacere non si può che apprezzare la prenotazione telefonica, possibile attraverso il numero 060708, va con forza altresì segnalata sia la mancata accessibilità del sito web ufficiale, un perfetto manuale di tutto ciò che non dev'essere fatto ai fini di usabilità e accessibilità, sia l'impossibilità di accedere ai contenuti dell'app ufficiale per dispositivi Apple.

Francamente un minimo di cortesia sarebbe stata ben accetta, visto che più volte sono state effettuate segnalazioni, anche nel loro profilo facebook, ed in risposta il solito mutismo ci ha fatto "compagnia".

Non si riescono a comprendere i motivi di una tale scelta, visto che una migliore accessibilità di sito web e app porterebbe soltanto vantaggi alla compagnia ferroviaria, in termini di clienti e di entrate economiche.
Se avete tempo e voglia, una bella email a:
[email protected]
la si potrebbe mandare, anzi, rimandare, visto che è già stato fatto più volte.

Italo in ogni caso è in ottima compagnia, Eurosport, che sicuramente non sarà importante ai fini della mobilità, ha continuato nel gioco del silenzio, sia in Italia, ma anche a livello mondiale.
Ne deriva che l'app continua ad essere difficilissima da utilizzare, con un banner che ogni minuto aggiornandosi fa perdere il focus allo screen reader.

Non posso nascondere un certo sconforto da tutto questo, in quanto qui abbiamo due esempi di ciò che non dovrebbe accadere.
Nel primo, Italo ha proposto un'app inaccessibile fin dalla primissima versione, non prendendo proprio in esame i requisiti minimi per una fruibilità globale, e continuando imperterrita nella sua azione di discriminazione.
Nel secondo, Eurosport aveva debuttato con un'app accessibile, addirittura effettuando dei miglioramenti in corso d'opera negli anni, per poi dimenticarsi completamente dei propri utenti disabili, e per il mio modo di vedere, questo potrebbe anche accadere, sebbene non sia affatto simpatico, ma il mutismo assoluto lascia senza parole.
Quali metodi bisognerebbe utilizzare per farsi ascoltare?
Bisogna organizzare uno scandolo che abbia portata mediatica altissima per avere un briciolo di attenzione?

Provate a darci qualche idea nei vostri commenti, nel frattempo, stavolta vi lasciamo con un saluto sconsolato!

Tags: 

3 Comments

Inaccessibile nel web, ma un gran servizio di cortesia e mobilit

Comprendo che forse non sia il luogo più opportuno per parlarne, ma non credevo che Italo treno riservasse poca disponibilità nei nostri confronti! Peccato perché coloro che lavorano sui loro convogli sono assai disponibili e professionali. Non mi aspettavo tanto mutismo da parte loro! Posso ammettere che non siano gli unici. Se dovessi parlare di un'applicazione assai inaccessibile parlerei di quella della Vodafone. In quel caso non ho trovato neppure alcun modo per contattarli e se si chiama il servizio clienti per avere delle spiegazioni si ricevono risposte piuttoste sgarbate, sempre se gli operatori siano ben formati. Gli operatori del numero unico nazionale di Italo, almeno, sono veramente ferrati in materia, gentili e quindi professionali. Certo con questo mio commento non voglio difendere minimamente Italo treno, ma ho voluto guardare la doppia faccia della medaglia. Che dire? Ripristiniamo le solite raccolte firme con la speranza che se la voce di pochi diventa voce del popolo, si ha la speranza che qualcuno decidesse di risponderci.

concordo

Marta, mi trovi assolutamente d'accordo, il personale è gentilissimo.
infatti il tutto stride in maniera incredibile!